Back issuesUncategorized

Volume 5, Issue 4, July 2002

Volume 5, Issue 4 – July 2002

05-4

Full Text | PDF (1 MB)

Arturo Acero P. and Richardo Betancur-R: Arius cookei, a new species of ariid catfish from the tropical American Pacific, pp. 133-138

Sommario

Viene descritta una nuova specie di pesci gatto marini (famiglia Ariidae) proveniente dal Pacifico orientale tropicale, Arius cookei n. sp. Questa specie può essere facilmente distinta dalle altre della famiglia presenti lungo la costa occidentale americana per il processo sopraoccipitale più allungato, la cui lunghezza è pari a 1.5-1.7 volte l’ampieza della sua base (in esemplari oltre i 343 mm SL). La nuova specie è diffusa nelle acque dolci e salmastre comporese tra il Costa Rica e la Colombia.

Abstract | Full Text | PDF (104 KB)

arius-500

 

 

 

 

Dorsal view of the head of a male paratype (ICNMHN 5721, 98 mm HL) of Arius cookei, from the Pacific coast of Panama

 

 

 

 

Gerald R. Allen and John E. Randall: A review of the leucogaster species complex of the Indo-pacific pomacentrid genus Amblyglyphidodon, with descriptions of two new species, pp. 139-152

Sommario

Si è sempre ritenuto che il pimacentridae dell’Indo-Pacifico Amblyglyphidodon leucogaster fosse costituito da diverse varianti geografighe distinguibili per la loro colorazione. Questo studio mostra, invece, che si tratta di un complesso di quattro specie distinte. A. leucogaster (Bleeker) diffuso nel Pacifico occidentale e nell’estremità orientale dell’Oceano Indiano, A. orbicularis (Hombron & Jacquinot) presente a Samoa, Fiji e Nuova Caledonia, e altre due nuove specie che sono descritte qui di seguito – A. indicus dal Mar Rosso e l’Oceano Indiano e A. melanopterus da Tonga. I membri del complesso di specie leucogaster si distinguono principalmente per la livrea e per il numero dei rastrelli branchali. Viene fornita una chiave per l’identificazione delle specie del genere Amblyglyphidodon.

Abstract | Full Text | PDF (320 KB)

Amblygliphidodon-500

 

 

 

Amblyglyphidodon leucogaster, about 90 mm total length, underwater photograph, Kakaban Island, north-eastern Kalimantan, Indonesia. Photo by G. R. Allen

 

 

 

 

John E. Randall, Philippe Bacchet, Richard Winterbottom, and Louise Wrobel: Fifty new records of shore fishes from the Society Islands and Tuamotu Archipelago, pp. 153-166

Sommario

Nelle Isola della Società e/o dell’Arcipelago delle Tuamotu viene registrata per la prima volta la presenza delle seguenti specie di pesci: Gymnothorax elegans, G. formosus, Monopenchelys acuta, Heteroconger hassi, Ophichtus altipennis, Synodus capricornis, Antennarius maculates, A. scriptissimus, Minyichthys myersi, Beryx decadactylus, Myripristis chryseres, Sebastapistes galactacma, Plectranthias rubrifasciatus, Liopropoma tonstrinum, Belonperca chabanaudi, Oxycirrhites typus, Apogon fukuii, Atule mate, Eriola rivoliana, Emmelichthys karnellai, Eryhrocles scintillans, Aphareus rutilans, Etelis radiosus, Paracaesio xanthurus, Pristipomoides argyrogrammicus, P. auricilla, P. filamentosus, P. flavipinnis, Randallichhys filamentosus, Chaetodon tinkeri, Oxycheilinus arenatus, Polypepion russelli, Callionymus filamentosus, Diplogrammus goramensis, Bryaniops tigris, B. yongei, Gobiodon quinquestrigatus, Gobiopsis exigua, Paragobiodon modestus, Pleurosicya coerulea, P. micheli, Trimma taylori, T. unisquamis, Trimmatom nanus, vanderhorstia ornatissima, Ptereleotris hanae, Naso thynnoides, Xanthichthys auromarginatus, Canthigaster leoparda e C. ocellicincta.

Abstract | Full Text | PDF (388 KB)

Fiftynewrec-500

 

 

 

 

Oxycirrhites typus, Tahiti. Photo by P. Bacchet

 

 

 


John E. Randall: Two new damselfishes of the genus Pomacentrus from the south-west Pacific, pp. 167-176

Sommario

Pomacentrus callainus, già noto come variante cromatica di P. lepidogenys, presente nel Pacifico occidentale, viene descritta sulla base di esemplari raccolti alle isole Tonga e Fiji. Si distingue da P. lepidogenys per la sua completa colorazione verde-blu con una macchia cuneiforme nera alla base superiore della pinna pettorale, per un maggior numero di rastrelli branchiali (22-25, rispetto a 20-23 in P. lepidogenys), per una maggiore altezza del corpo (47,5-51% SL rispetto a 43,5-47% SL in P. lepidogenys) e probabilmente per avere dimensioni maggiori. Pomacentrus spilotoceps viene descritta come nuova specie sulla base di quattro esemplari raccolti a Tonga e una segnalazione fotografica presso le Isole Fiji. La sua specie più vicina sembra essere P. chrysurus, diffuso dal Pacifico occidentale alle Isole Maldive. P. spilotoceps se ne distingue per la presenza di una maccha arancione o gialla sull’opercolo e al di sopra e al di sotto della base della pinna pettorale e per avere 22-24 rastelli branchiali, rispetto ai 18-19 in P. chrysurus).

Abstract | Full Text | PDF (200 KB)

Pomacentrus-500

 

 

 

 

Underwater photograph of adult Pomacentrus lepidogenys, Solomon Islands. Photo by J. E. Randall


Previous post

Labrisomus cricota, a new scaled blenny from the coast of Brazil (Perciformes: Labrisomidae)

Next post

Arius cookei, a new species of ariid catfish from the tropical American Pacific

The Author

Rossella

Rossella

No Comment

Leave a reply